SVE IN ITALIA - ORGANIZZAZIONE VOLONTARIUS

Inserito il 08/07/2015 alle ore 15:52

Mi chiamo Lea, ho 20 anni e sono della Germania. Il mio Servizio Volontario Europeo l'ho fatto a Bolzano, nel nord d'Italia vicino all'Austria. Ho iniziato il progetto il 1° ottobre 2014 fino al 30 giugno 2015. Ho deciso di fare volontariato perché desideravo andare all'estero per un periodo ma non in vacanza, avevo voglia di fare qualcosa con la gente di questo paese. Anche perché è una esperienza bellissima e posso consigliare di fare un servizio volontario o qualcosa similare.

Ho collaborato con uno dei progetti dell'organizzazione “Volontarius”, dedicato ai senza tetto e senza dimora della città e della provincia di Alto Adige. I miei compiti erano soprattutto la distribuzione del cibo durante il pranzo e durante la sera e anche aiutare in ufficio, dove mi occupavo di inserire alcuni dati, tipo chi è venuto la sera per prendere qualcosa da mangiare o chi abbiamo visto. Questi dati sono importanti perché servono anche alla provincia per capire quante persone hanno bisogno di questo tipo di aiuto. Ogni mese ho aiutato a fare le statistiche di quante persone sono venute e quanti di loro erano nuovi e da qual parte del mondo provenivano.

Un altro dei miei compiti era anche andare nelle altre città della provincia per vedere come è la situazione per i senza tetto. Anche per dire loro che tipo di servizio possiamo offrirgli se arrivano a Bolzano e per informarli che possono chiedere aiuto per qualsiasi cosa. Per i documenti per esempio o quando hanno bisogno di andare dal dottore.

La parte più importante di questo lavoro è secondo me non solo di aiutare ma anche di fare loro sapere che ci sono le persone che vogliono aiutare, se possono, senza fare le differenze chi sei, di dove sei o se hai problemi più o meno gravi nella tua vita. Anche se non è possibile aiutarli possono almeno parlare con qualcuno senza essere giudicati.

A me è piaciuta tantissimo questa esperienza di volontariato ed ero anche molto contenta del progetto. Non era sempre facilissimo, qualche volta c'era una situazione dove non sapevo cosa dovevo fare o come poter risolvere un problema. Anche con i colleghi ho avuto dall'inizio un rapporto bellissimo senza essere solo “la volontaria”.