Elena De Matteis - SVE in Ecuador 2009

Inserito il 21/05/2012 alle ore 14:32

Come posso spiegare in poche parole tutto ciò che sto vivendo qui in Ecuador

Tutto è nato dalla voglia di partire … di cambiare qualcosa della mia vita …. di mettermi alla prova in una situazione cosi nuova e diversa dalla solita realtà in cui vivevo a Parma ….

Sono partita con mille paure e dubbi … ma sicuramente adesso posso dire che è stata la decisione più giusta che avessi mai preso! La reputo l’esperienza più difficile e anche più bella della mia vita …. non nego che i momenti di crisi ci sono stati: mondo nuovo, lingua nuova, famiglia con abitudini differenti, la difficoltà nel farsi capire, la nostalgia …. ma vi assicuro che alla fine non si vuole più tornare a casa!!!

I primi tre mesi ho lavorato in una scuola che accoglieva bambini con problematiche familiari ( droga, alcol o privi di genitori)..bambini che non avevano niente, o quasi. Tutte le mattine stavo con loro … aiutandoli nella scuola, nei pasti e durante i momenti liberi … giocando con loro, o semplicemente dimostrando il mio affetto …..questo è tutto ciò di cui avevano bisogno!! E gli bastava per sorridere e per essere felici …

In questo momento  sto lavorando in un centro estivo situato appena fuori da Quito con altri 7 volontari dell’Olanda … un nuovo stimolo …. e lavorare in gruppo crea quella semplice ma speciale unità … la soddisfazione di aiutare questi bambini è immensa …. non mi sono mai sentita cosi gratificata in vita mia.

Il volontariato è l’attività che mi impegna di più qui in Ecuador … ma sicuramente non mi è mancato il tempo per viaggiare ( è incredibile come vedere posti e ambienti diversi ti possa far capire di come sia  bello e vario il mondo in cui viviamo) e per ambientarmi con la mia nuova famiglia … i cui membri  non  dimenticherò mai per l’affetto dimostratomi nei momenti difficili. Ho imparato a non avere pregiudizi nei confronti degli altri, a non avere barriere nello sperimentare nuove cose, a “buttarmi” in un una nuova cultura, a confrontare il mio paese ma anche il mio modo di pensare.

Ora mi sento pronta a tornare in Italia per “riscoprirla” con occhi diversi..apprezzando le cose che prima davo per scontato … o che non capivo che importanza avessero nelle mia vita … come la mia famiglia, i miei amici, le mie passioni …..

Impossibile pensare che una esperienza del genere non ti cambi …. perché ti cambia eccome …. in POSITIVO.

Penso che questo volontariato SVE sia  un’ opportunità grandissima per tutti i giovani che desiderano fare un’ esperienza di questo genere … per conoscere un nuovo mondo, per confrontarsi con culture differenti,  con gente diversa … ma soprattutto per imparare a vivere con nuovi “orizzonti”.

Mi sento fortunata … e a volte mi sembra di toccare il cielo blu di Quito con un dito …

 

“ MUCHAS GRACIAS SVE Y GRACIAS AFSAI !!!