Davide Carnemolla - STePs Bolivia 2008

Inserito il 30/01/2012 alle ore 15:42

Non ho dubbi nell’affermare che la mia esperienza in Bolivia è stata molto positiva.

Sinceramente non è stato facile conciliare le mie ricerche antropologiche con il mio lavoro di volontariato. Vista l’impossibilità di svolgere le due cose contemporaneamente ho preferito dedicarmi per circa due mesi interamente al volontariato per poi trascorrere l’ultimo mese viaggiando e raccogliendo materiale per la mia tesi.

Riguardo la mia attività di volontariato, credo di essermi impegnato abbastanza e, pur riconoscendo alcuni miei errori e mancanze (come un eccessivo “individualismo” nell’organizzare le attività), ho cercato di fare il possibile per aiutare l’ONG per la quale ho lavorato.

A livello personale è stata una splendida esperienza che mi ha permesso di scoprire nuove persone (alcune davvero fantastiche), nuovi stili di vita, nuove tradizioni e usanze, nuovi e bellissimi luoghi ma anche nuove povertà e nuove sofferenze.

Probabilmente tre mesi non sono sufficienti per conoscere bene una cultura o un paese ma sicuramente possono aprire nuovi orizzonti e soprattutto possono servire a mettersi in discussione e a rivedere (e magari smentire) tante certezze e pregiudizi che spesso ci portiamo dietro come una invisibile zavorra.