Storia

L'Afsai - Associazione per la Formazione, gli Scambi e le Attività Interculturali nasce il 17 ottobre 1958. Una sfida contro il tempo e contro i tempi dai quali colse lo stimolo per promuovere attività internazionali per i giovani e per gli studenti.

In quel periodo era l'unica associazione che si occupava di queste tematiche e si può dire che precorse i tempi facilitando e promuovendo progetti di educazione non formale per giovani studenti.

Nel suo cammino l'Afsai ha vissuto diverse fasi fino ad approdare nel 1979 al volontariato internazionale in seguito ad una riorganizzazione interna. La possibilità di garantire un percorso di educazione non formale non solo nell'ambito di un programma scolastico ma anche, e soprattutto, per mezzo del volontariato e dell'offerta di un servizio utile a persone e comunità più bisognose, fu la chiave del cambiamento. In quell'anno l'Afsai entrò a far parte della Federazione Internazionale ICYE con sede a Berlino.

L’Afsai è fiera del percorso sinora vissuto, è fiera dei valori e dei traguardi raggiunti con difficoltà e perseveranza. E' orgogliosa di osservare come le Istituzioni nazionali ed europee abbiano riposto energie e risorse per sostenere, anch'esse, finalità, aspettative e valori che noi perseguiamo da più di 50 anni.

Dal 1971 l'Afsai ha ottenuto personalità giuridica tramite il Decreto del Presidente della Repubblica n° 922 del 27 maggio.

 

ORGANIZZAZIONE E FINANZE

La struttura dell'Afsai è basata sul volontariato dei propri soci: la stragrande maggioranza di essi sono giovani che hanno già partecipato ad uno dei programmi proposti dall'Associazione e svolgono la loro attività di volontariato riuniti in Comitati Locali e/o Commissioni istituite duranti i lavori dell'Assemblea Generale. I Comitati Locali sono coadiuvati da un Ufficio di Coordinamento Nazionale che coopera strettamente con il Consiglio di Amministrazione dell'Associazione.

L'organo decisionale supremo dell'Afsai è l'annuale Assemblea Generale dei Soci che, oltre a deliberare sui programmi, gli orientamenti ed i bilanci di gestione, provvede anche ad eleggere i membri del Consiglio di Amministrazione.

Un piccolo nucleo di professionisti opera invece presso l'Ufficio di Coordinamento Nazionale, occupandosi della gestione amministrativa, di dare seguito alle delibere dell'Assemblea Generale dei Soci e del Consiglio di Amministrazione, di organizzare e di coordinare i programmi associativi, di raccordare il lavoro dei volontari nei vari Comitati Locali, di tenere le relazioni internazionali e di curare i contatti nazionali con i vari partner dell'Afsai.

L'Afsai, ente senza scopo di lucro, basa la maggior parte delle entrate del proprio bilancio sui contributi assegnati da enti pubblici e privati in favore della realizzazione dei programmi associativi ed, in piccola parte, sui contributi finanziari offerti dai soci per la partecipazione ai programmi stessi. Le uscite sono invece relative alle spese di gestione della struttura associativa, alle spese di amministrazione generale e alla pianificazione e gestione dei programmi.

 

PROGRAMMI

La maggior parte delle attività promosse dall'Afsai fa riferimento a tre settori principali:

  • all'ambito della educazione interculturale attraverso gli scambi giovanili internazionali scolastici e di gruppo;
  • all'educazione allo sviluppo e alla conoscenza della cittadinanza europea da parte dei giovani attraverso programmi e progetti in  ambito scolastico;
  • più in generale, al settore della mobilità e del volontariato giovanile nazionale, europeo ed internazionale.